20/11/2017

Alimentazione

“Fammi vedere la composizione del mangime che usi e ti dirò che cane hai”

I nostri cani “sono” quello che mangiano.
Se mangiano bene sviluppano al massimo il loro potenziale genetico, se mangiano in maniera non ottimale, anche se la madre e il padre sono sani e belli, non è detto che il cucciolo somigli ai suoi ascendenti.

Il prezzo del mangime non è indice di qualità.

________________________________________________
QUANTE VOLTE AL GIORNO? 

Un cucciolo mangia tre volte al giorno, almeno fino al sesto mese, meglio se fino al dodicesimo mese. –

Cibo specifico per cuccioli, mi raccomando!
Se noi diamo omogeneizzati ai nostri neonati e curiamo l’alimentazione di nostri figli, altrettanto dobbiamo fare con il nostro cucciolo in fase di crescita.

Il cane adulto mangia due volte al giorno. – cibo adatto alle esigenze del soggetto.

ECCEZZIONE: se il mio cane si avvicina ai 30 kg entro i 6 mesi (minimo 28 kg) allora posso pensare di passarlo a un mangime adult. 

****MI RACCOMANDO: VITAMINA C + GLUCOSAMINA + CONDROITINA

La Vitamina C è fondamentale per la produzione del collageno, che a sua volta è presente nel tessuto connettivo, i tessuti connettivi sono quello che tiene le parti insieme.

“Siccome è un precursore dei glicosamminoglicani, che sono il principale componente della cartilagine articolare, la glucosammina supplementare dovrebbe aiutare a ricostruire la cartilagine e curare l’artrite.” (tratto da Wikipedia)

“Il solfato di condroitina è un importante componente strutturale della cartilagine, dandogli la quasi totalità della resistenza alla compressione [1]” (tratto da Wikipedia) 

Calcolatore di grammi delle crocchette 

http://www.infocrocche.it/calcolo-crocchette.asp

COSA MANGIANO?


Fermo restando che un cucciolo mangia il cibo da cuccioli (solitamente è un mangime con più alto tasso di proteine e condroprottetori) e un adulto il cibo da adulti e che ognuno ha la sua formula precisa, addentriamoci nell’argomento.
L’alimentazione dei nostri labrador è da tener in considerazione più di quanto non si pensi.
Le mie ultime esperienze dicono che non basta un cibo costoso per garantire il meglio, serve il cibo giusto, ma andiamo per parti.

-Le crocchette o cibo secco:
Pratico, veloce, normalmente ben bilanciato – ricordatevi che il nostro è un cane selezionato per la caccia ed è un antenato del lupo, i cani dovrebbero essere alimentati con mangime contenente proteine di qualità, meglio se proteine derivate dalla carne fresca(*), ci sono alcune aziende che producono crocchette con metodi tali da non andare oltre i 60 gradi per la cottura, mantenendo le proteine quasi inalterate. D’altra parte il nostro cane di casa non deve più cacciarsi il cibo e dunque un livello troppo alto di proteine è ingiustificato, dal 18% al 25-30% bastano e avanzano.
* alcuni cani sono intolleranti alle proteine non idrolizzate, verificate con calma il risultato del mangime che date che deve produrre orecchie pulite (il cerume potrebbe essere indice di un mangime troppo carico di proteine), pelo lucido e occhi senza la “lacrima”, oltre a una vitalità adeguata.

Ci sono mangimi a base di proteine idrolizzate, noi abbiamo due ragazze che devono usare questo tipo di proteine obbligatoriamente perché altra opzione sovraccarica il loro organismo, indebolendole.

Cibo misto:
Crocchette e carne cruda (la carne cruda non aumenta l’aggressività del cane, solo da più energia) di mucca o di pollo, evitate quella di suino, potete aggiungere anche frutta. Per questo non serve spendere un capitale, spesso le macellerie hanno le frattaglie/macinati di scarti, potete usare quelli.
Noi abbiamo smesso di usare carne cruda, i cani hanno una vita troppo sedentaria (anche se sono liberi di girare tra casa e giardino) per gestire al meglio il carico nutrizionale che la carne cruda offre.

Cibo fatto in casa:
Di recente un ex cacciatore oramai ottantenne mi faceva notare come i loro cani da caccia “di un tempo” avessero minor incidenza di problematiche di salute, secondo lui era perché davano a questi cani gli avanzi della cucina (partiamo dal principio che gli alimenti destinati al consumo umano sono di miglior qualità che non quelli destinati al consumo animale, la carne destinata alle crocchette non è come la carne nostra, arrivano anche bestie morte per malattie, carcasse in decomposizione, non voglio seminare il terrore ma dobbiamo essere coscienti che non parliamo della stessa qualità) ma ecco la vera chicca, lui diceva che la differenza era anche il tipo di alimentazione “di un tempo”, a tavola si consumava quasi sempre primo, secondo, contorno/verdure, frutta e questo mix di avanzi dava al cane una alimentazione completa. Certamente nessuno inizia a mettere su un banchetto per poi avere avanzi abbastanza da nutrire il proprio cane, ma certamente vale la pena rivalutare alcune idee.
In alternativa potete seguire la dieta Barf, dicono che sia ottima.

Mi permetto di accennare a una ricerca che studia da qualche tempo se ci siano relazioni tra il cibo maggiormente composto di carboidrati e l’aumento dei tumori nei cani. Non sono a conoscenza di sentenze definitive eppure trovo giusto mettervi al corrente.

Ricordatevi che con il cibo potete fare molte cose, anche arricchire il vostro rapporto affettivo con il labrador, non disdegno il biscottino a colazione, la crosta di pizza ai miei cani, la condivisione quando loro assumono un comportamento consono penso sia positiva, non penso che se sgarrate con piccole cose rovinerete il loro appetito, casomai diminuite la dosi di cibo la sera, per compensare. Ovviamente questo non procede quando abbiamo un cane sovrappeso o un cane che ha un cattivo rapporto con il cibo.

COME LEGGERE L’ETICHETTA DEL MANGIME? 

Da incubo, vero? abbiamo impiegato un po’ a capirle, iniziamo dicendo che da quello che ci risulta gli ingredienti vengono scritti in ordine di quantità, il primo che leggete è quello contenuto in maggior percentuale e cosi via, questo dovrebbe darvi una mano a capire già qualcosa in più.

 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close