17/11/2016

Progetto “Riscopriamo il pelo lungo”

 

 

Racconti dell’epoca dicono che il Labrador selezionato da Malmesbury e Buccleuch erano cani il più possibile fedeli agli originali giunti dal Canada.

Nel testo del Wavy Coated abbiamo parecchi passaggi dove si dice che il cane a pelo lungo migliore era quello originale giunto dal Canada.

Vien da sé dedurre che ambedue soggetti esistessero comunemente in Canada, cosi come è chiaro che la scelta di Malmesbury e Buccleuch fosse basata su loro preferenze. 
Capisco solo ora che studiare questi cani mi ha permesso di vedere un insieme di informazioni che non sono stata in gradi di trasmettere. Quando mi si dice che il pelo lungo è un labrador fallato si dimostra chiaramente di non aver compreso l’origine di questi cani e di non aver unito tutte le informazioni. Sicuramente una mia mancanza nel trasmettere i dati. 
Sì, sono due cani diversi perché Masmesbury e Buccleuch cosi lo vollero, altrimenti erano varianti dello stesso cane di St John. Ragionando in questi termini, abbiamo due tipi dello stesso cane dei quali uno fu standardizzato e l’altro fu usato come base per il flat… ma a questi termini, possiamo dire che un Labrador non sia un St John senza le macchie? sono le macchie o il mantello a fare la razza? o sono le doti caratteriali?

Perché queste premesse? Perché vi invito a valutare l’idea di ri-selezionare il cane di St john. Ho letto la normativa FCI e questa opzione è contemplata, la ri-attivazione della razza segue lo stesso iter della selezione di una razza. Servono 8 linee di sangue distinte, formate da 2 maschi e 6 femmine, e tra queste linee non devono esserci parenti in comune entro le prime tre generazioni, ovvero, i bisnonni sì, ma dai nonni in avanti solo cani che non si ripetano.
Abbiamo pelo lungo sia in USA, in RUSSIA, tre linee in Italia. Non è cosi lontano questo obiettivo.
Ho scritto in Canada ancora nel 2016 è ora posso dirvi che i contatti sono stati avviati, ma non posso sbilanciarmi ulteriormente. E’ da qui che nasce l’idea di scrivervi, per proporvi di avviare un programma di ri-attivazione internazionale, che veda allevatori di Labrador uniti per riportare alla luce l’ancestrale disperso. Perché un progetto Intenzionale potrebbe funzionare? Perché il Canada non fa parte del circuito FCI, anche se si riconoscono i pedigree avvicenda, perché altre razze hanno avuto percorsi inconsueti, come il pastore svizzero o levriero irlandese che poi è stato ricomposto da razze che somigliavano, il mastino napoletano, etc.. perché sarebbe un segnale importante dal mondo cinofilo, dove la passione per le razze supera i confini geopolitici, e non di meno, perché parliamo di ri-attivare la razza che è alla base di una delle razze più allevate al mondo.
Sarebbe un evento storico senza precedenti e abbiamo gli elementi per realizzarlo.

 

 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close